Fattura Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Pianificazione Approvvigionamenti di Magazzino su eSolver

La Pianificazione Approvvigionamenti di Magazzino su eSolver

Il Modulo rappresenta lo strumento di raccordo tra Ciclo Attivo, Ciclo Passivo e Ciclo Produttivo (interno ed esterno).

L'MRP (Material Requirement Planning) di tipo 1, elemento centrale del modulo stesso, è lo strumento di analisi attraverso il quale vengono confrontate ed analizzate le componenti di domanda diretta ed indiretta e di offerta di ciascun articolo di magazzino e vengono elaborate le Proposte di Approvvigionamento.

L'MRP viene elaborato con logica a capacità infinita sui materiali e fornisce come output le proposte di produzione e di acquisto, i suggerimenti di anticipo ed eliminazione degli ordini già emessi ed i suggerimenti di sollecito degli ordini in ritardo.

In base alla politica di approvvigionamento dell'articolo (make to stock o make to order) l'MRP crea delle proposte di approvvigionamento aggregate per articolo o specifiche per la commessa.

Per la pianificazione degli approvvigionamenti di produzioni che prevedono la progettazione su commessa (Engineering to Order) lo strumento di riferimento è il Calcolo fabbisogni per commessa, che, a partire da una o più distinte base, analizza la disponibilità sul magazzino di commessa proponendo il trasferimento dei materiali dal magazzino di stoccaggio a commessa o l'emissione degli ordini di approvvigionamento.

Funzioni della Pianificazione Approvvigionamenti di Magazzino su eSolver

 

  • Definizione dei magazzini oggetto di elaborazione: l'elaborazione dell'MRP può essere riferita a tutti i magazzini; ad alcuni espressamente elencati, a tutti con esclusione dei soli espressamente elencati.

 

 

  • Opzioni di elaborazione dell'MRP: è possibile stabilire se la pianificazione deve considerare le giacenze di magazzino, le scorte minime degli articoli, i lotti di riordino. Gli impegni derivanti da ordini clienti e l'ordinato derivante da ordini fornitore e di produzione possono essere compresi nell'elaborazione effettuando filtri su:

 

 

    • stato dell'ordine: confermato, non confermato e previsionale;

 

 

    • tipo documento: considerando in elaborazione solo gli ordini derivanti da specifici tipi documento o escludendo quelli derivanti da tipi documento espressamente indicati.

 

 

  • Anagrafiche di elaborazione: possibilità di definire più anagrafiche di elaborazione, con parametrizzazioni differenti (es.: Piano principale di produzione, MRP per acquisti, MRP per piano di produzione di breve periodo, ecc.).

 

 

  • Livello di dettaglio per l'analisi degli impegni: l'analisi degli impegni per la generazione delle proposte di approvvigionamento può essere eseguita aggregando per articolo oppure mantenendo il dettaglio per magazzino/area.

 

 

  • Risultati dell'elaborazione MRP: oltre alle proposte di produzione e di acquisto calcolate secondo l'algoritmo standard dell'MRP 1 a capacità infinita, l'elaborazione fornisce anche i suggerimenti di anticipo o di eliminazione degli ordini già emessi e i suggerimenti di sollecito degli ordini in ritardo.

 

 

  • Pegging dinamico: tramite i legami di pegging, per ogni proposta di approvvigionamento è possibile individuare quali sono le componenti di domanda/offerta che hanno dato origine alla proposta stessa.

 

 

  • Analisi ordini di vendita: consente di visualizzare per ogni riga di ordine cliente la situazione dei materiali collegati. Il livello di criticità viene evidenziato da un indicatore sintetico, che dipende dall'articolo del reticolo di distinta base a cui è associata la massima criticità in termini di disponibilità.

 

 

  • Proposte di trasferimento: per le Aziende che producono su commessa l'MRP analizza sulla base degli impegni derivanti dalla distinta base la disponibilità sul magazzino di commessa; nel caso in cui vi sia un fabbisogno non coperto, allora viene ancora verificata la presenza di materiale sul magazzino di stoccaggio ed in tal caso viene proposto il trasferimento a commessa.

 

 

  • Calcolo dei fabbisogni a punto di riordino: è volta a gestire in modo semplice l'approvvigionamento degli articoli aventi un tasso di consumo stabile. Per questi vengono emesse proposte di approvvigionamento se le giacenze, unitamente agli ordini, sono inferiori al punto di riordino.

 

 

  • Pianificazione approvvigionamento per commessa: per le Aziende che realizzano prodotti altamente configurati per la commessa cliente (engineering to order) è disponibile lo strumento di calcolo fabbisogno per commessa. La pianificazione dell'approvvigionamento è basata sulla distinta base dell'articolo valida al momento dell'elaborazione, per consentire l'analisi dei fabbisogni anche durante la fase di progettazione, quando la distinta base non è ancora completa.

 

 

  • Analisi dei fabbisogni per commessa: il calcolo dei fabbisogni viene eseguito analizzando la disponibilità dei materiali sul magazzino di commessa. Per i materiali non disponibili sulla commessa, viene ancora analizzata la giacenza sul magazzino di stoccaggio al fine di suggerire il trasferimento a commessa del materiale; qualora invece non vi sia disponibilità nemmeno sul magazzino di stoccaggio, allora viene suggerito l'approvvigionamento dell'articolo.

 

 

  • Controllo avanzamento commessa: oltre a suggerire l'approvvigionamento degli articoli mancanti, lo strumento consente di controllare lo stato di avanzamento degli ordini di produzione o di acquisto emessi a fronte di un fabbisogno di commessa.

 

Elaborazioni e Interrogazioni della Pianificazione Approvvigionamenti di Magazzino su eSolver

 

  • Report: il modulo di pianificazione degli approvvigionamenti dispone di una serie di report che permettono di analizzare anche su supporto cartaceo le interrogazioni dell'MRP.

 

eSolver: le Funzionalità