Fattura Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

La Gestione Contabile su eSolver

  • Contabilità Generale ed IVA
  • Bilanci Gestionali
  • Contabilità Analitica
  • Gestione Centri di Analisi
  • Contabilità Clienti
  • Contabilità Fornitori
  • Plafond IVA
  • Gestione IVA sul margine
  • EDF - Elaborazione Dati Fiscali
  • Adempimenti antielusione 

Adempimenti antielusione con eSolver

Il modulo consente all'Azienda di gestire direttamente le comunicazioni telematiche previste dall'Amministrazione Finanziaria al fine di contrastare le attività di evasione, frode ed elusione fiscale:

  • Comunicazione delle operazioni effettuate nei confronti di paesi inclusi negli elenchi c.d. "black list", ovvero paradisi fiscali (DL 40/2010).
  • Comunicazione delle operazioni IVA non inferiori ai 3.000 euro se soggette all'emissione della fattura, non inferiori ai 3.600 euro se non soggette all'emissione della fattura e regolate mediante contanti (DL 78/2010).

Entrambi le procedure prevedono le seguenti funzionalità:

  • Identificazione delle operazioni rilevanti ai fini della Comunicazione
  • Predisposizione dati dalla contabilità
  • Gestione Modello (se previsto, altrimenti gestione dati oggetto di comunicazione)
  • Stampa di prova e stampa Ministeriale
  • Integrazione con modulo di Archiviazione Operativa
  • Creazione della fornitura telematica
  • Controllo formale della fornitura telematica
  • Acquisizione ricevute Agenzia delle Entrate.

Integrazioni

  • L'Azienda dotata del modulo EDF e del modulo integrativo Adempimenti antielusione che intenda delegare allo studio commercialista la fase di presentazione della comunicazione, può elaborare le comunicazioni derivando i dati direttamente dalla procedura gestionale, e successivamente generare il file telematico da inviare allo Studio.
  • L'Azienda dotata del solo modulo EDF senza modulo integrativo Adempimenti antielusione ma cliente distudio commercialista utente di procedure PROFIS può predisporre il file di transito da inviare allo Studio, che può acquisirlo e successivamente elaborare la comunicazione.
  • Azienda cliente di uno studio commercialista NON utente di procedure PROFIS: potrà comunque eseguire l' esportazione dei dati su un file in formato ASCII o in formato Excel idoneo ad essere elaborato da eventuali procedure di import.

Contabilità Fornitori con eSolver

Il modulo comprende le funzioni relative al controllo dei rapporti finanziari con i fornitori mediante la tecnica delle partite aperte che consente di definire nel dettaglio tutti i rapporti di debito/credito generati dall’attività aziendale verso fornitori, dal momento in cui sorgono al momento in cui vengono estinti.

Il modulo prevede la registrazione contabile delle Fatture Fornitori e la gestione di operazioni sulle partite contabili come storni e compensazioni da fatture e note debito, registrazione di acconti, riaperture di partita, compensazioni extracontabili, ecc.

La gestione dei blocchi amministrativi consente di annotare sulle singole scadenze eventuali criticità e di non permetterne il pagamento. Possono essere registrati direttamente in sede di imputazione del documento o dalla interrogazione della situazione finanziaria del fornitore. I blocchi sono oggetto di controllo da parte della procedura segnalandoli sul registro degli eventi del documento al fine di poter tracciare la storia e i motivi dei blocchi amministrativi inseriti.

La rilevazione dei pagamenti delle scadenze può essere totale o parziale.

Per i soggetti che percepiscono compensi soggetti a ritenuta d'acconto e contributi previdenziali è previsto il calcolo automatico delle ritenute d'acconto e contributi in base ai parametri derivati dal documento di apertura, con possibilità di variazione sia dei parametri che degli importi calcolati.

Sono previste inoltre una serie di interrogazioni e stampe, come scadenziari, estratti conto e situazione partite, con le quali monitorare il saldo contabile ed extracontabile del fornitore.

Funzioni

  • Registrazione pagamenti: gestione dei pagamenti totali o parziali delle scadenze.
  • Registrazione di un Acconto: creazione di una partita a credito in capo al fornitore.
  • Registrazione delle Integrazioni di Partita: integrazione del saldo della partita con una nuova quota di debito.
  • Compensazione Extracontabile: compensazione tra partite di credito e di debito, che consente di chiudere finanziariamente delle partite intestate alla stessa anagrafica e allo stesso conto senza generare un movimento contabile.
  • Registrazione della Chiusura Enasarco: registrazione della quota di Enasarco a carico dell'agente, chiudendo la partita per il corrispondente importo (vedete Modulo Gestione Agenti).
  • Blocco Pagamenti: è possibile bloccare il pagamento della singola scadenza, direttamente in sede di registrazione del documento o dalla Interrogazione Partite. Quando la prassi aziendale prevede che le fatture fornitori nascano d'ufficio bloccate questa informazione può essere preimpostata nella anagrafica del fornitore.
    La modifica dello stato di bloccato sulla singola scadenza produce una registrazione sul cronologico degli eventi del documento origine per cui è sempre possibile ricostruire la storia dei blocchi e sblocchi relativi alla partita.
  • Annotazioni di partita: è possibile creare delle annotazioni di partita con riferimento al documento originale che ha generato l'apertura della partita stessa (fattura o prima nota contabile).
    L'annotazione di partita può essere gestita nel piede del documento, in interrogazione partite contabili, gestione solleciti, griglia di saldaconto della prima nota contabile e emissione distinta di incasso e pagamenti. È anche visualizzabile nell'elenco delle annotazioni del documento.
    Le operazioni manuali di blocco/sblocco pagamenti producono automaticamente una annotazione di partita che riporta il dettaglio dell'operazione effettuata.
  • Annotazioni di scadenza: per ogni scadenza è disponibile un campo di annotazione.
    L'annotazione di scadenza può essere gestita in fase di registrazione del documento o dalla Interrogazione Partite.

Elaborazioni e Interrogazioni

  • Interrogazione Partite Contabili: tramite l'interrogazione è possibile navigare i documenti relativi al saldo contabile ed extracontabile del fornitore. Dall'Interrogazione delle Partite Contabili Fornitori è possibile effettuare la variazione delle scadenze, compensare e stornare extracontabilmente le scadenze e stampare l'estratto conto del fornitore. Qualora il soggetto sia anche un Cliente è possibile visualizzare, assieme alle partite Fornitore, le partite Cliente.
  • Scadenzario fornitori: stampa che consente di ottenere il riepilogo delle scadenze ordinate per giorno di scadenza. In particolare prevede la stampa dei valori in unità di conto o in valuta, al lordo o al netto delle ritenute di acconto.
  • Interrogazione sintetica situazione scadenze Fornitori: visualizzazione sintetica della situazione delle scadenze generate dalle partite contabili dei fornitori. La visualizzazione può essere richiesta secondo diversi ordinamenti.
  • Estratto Conto Fornitore: è possibile stampare l'estratto conto fornitore con visualizzazione sia sintetica che analitica.
    L'esposizione sintetica dei movimenti permette di ottenere una visione della storia delle transazioni legate alla partita prescindendo dalle singole scadenze.
    L'esposizione analitica, invece, permette di visualizzare i movimenti riferiti alle singole scadenze. È possibile richiedere la stampa dell'estratto conto per partita, che espone sempre la partita nella sua interezza, o per scadenza, che consente di estrarre puntualmente solo le scadenze che rientrano nelle selezioni desiderate.

Gestione Centri di Analisi con eSolver

Gestione Centri di Analisi con eSolver

Il modulo consente di integrare le rilevazione della Contabilità Analitica con i centri di analisi che costituiscono delle aggregazioni di costi e ricavi omogenee per destinazione e permettono una valutazione analitica del processo di formazione del conto economico aziendale.

Assumono un ruolo fondamentale nel Sistema Gestionale in quanto rappresentano le entità aziendali nelle quali si consumano i fattori produttivi e vengono creati i prodotti e servizi destinati alla vendita.

I centri di analisi possono essere classificati in base al contributo che forniscono alla generazione del risultato economico dell'Azienda, potendo così distinguere:

  • centri di costo
  • centri di profitto.
  • centri di costo produttivi
  • centri di costo ausiliari
  • centri di costo funzionali.

I centri di costo costituiscono delle aggregazioni intermedie di costi e in funzione del criterio economico con il quale accolgono i costi si possono distinguere:

I centri di profitto prevedono la rilevazione sia di costi che di ricavi, essendo finalizzati alla determinazione del risultato di gestione di specifiche aree di attività. Possono essere identificati con una linea di prodotto oppure con una tipologia di commessa. Rappresentano l'oggetto finale di analisi del Sistema Gestionale con il quale si determina la profittabilità della produzione dell'Azienda.

Contabilità Clienti con eSolver

Contabilità Clienti con eSolver

Il modulo comprende le funzioni relative al controllo dei rapporti finanziari con i clienti mediante la tecnica delle partite aperte che consente di definire nel dettaglio tutti i rapporti di debito/credito generati dall’attività aziendale verso clienti, dal momento in cui sorgono al momento in cui vengono estinti.

Il modulo prevedere la registrazione contabile delle Fatture Clienti e la gestione di operazioni sulle partite contabili come storni e compensazioni da fatture e note credito, registrazione di acconti, insoluti, compensazioni extracontabili, ecc.

La situazione finanziaria del Cliente è costantemente monitorata mediante la procedura di Controllo Fido che verifica la situazione di debito del cliente nei confronti dell'Azienda ed il fido che la stessa gli ha concesso.

La rilevazione degli incassi delle scadenze (ordinarie o derivanti da insoluti) può essere totale o parziale e consente il calcolo dei giorni di ritardo.

La registrazione degli incassi per le Aziende che percepiscono compensi soggetti a ritenuta d'acconto prevede il calcolo automatico delle ritenute d'acconto in base ai parametri derivati dal documento di apertura, con possibilità di variare sia i parametri che gli importi calcolati.

Il saldaconto su documenti ad esigibilità differita verso enti pubblici e IVA per cassa gestisce il calcolo automatico proporzionale e a saldo degli importi del giroconto IVA e del periodo di esigibilità dell'IVA.

Rientrano inoltre nel modulo le funzioni necessarie a gestire il Plafond IVA Clienti con la registrazione delle lettere di intento ricevute, registrazione degli utilizzi a fronte delle fatture emesse e stampa del registro delle lettere di intento ricevute.

Sono previste una serie di interrogazione e stampe per monitorare il saldo contabile ed extracontabile del cliente ed effettuare comunicazioni all'esterno come l'invio automatico via e-mail dell'estratto conto.


Funzioni

  • Registrazione incassi: gestione dell'incasso totale o parziale di scadenze originarie e insoluti.
  • Rilevazione dei giorni di ritardo negli incassi: calcolo dei giorni di ritardo come differenza tra data valuta pagamento e data scadenza origine.
  • Registrazione di un Acconto: creazione di una partita di debito in capo al cliente.
  • Registrazione di un Insoluto: rilevazione di un insoluto parziale o totale. È prevista inoltre la possibilità di rilevare le spese per la gestione dell'insoluto e la riapertura della partita su una o più scadenze.
  • Registrazione delle Integrazioni di Partita: integrazione del saldo della partita con una nuova quota di credito.
  • Compensazione Extracontabile: compensazione tra partite di credito e di debito, che consente di chiudere finanziariamente delle partite intestate alla stessa anagrafica e allo stesso conto senza generare un movimento contabile.
  • Registrazione di una Riapertura di Partita: storno di un pagamento senza dichiarare insoluta la partita.
  • Registrazione della ripresa saldi: possibilità di riprendere in gestione finanziaria il dettaglio della movimentazione di partita intervenuta fino a quel momento.
  • Blocco Pagamenti: è possibile bloccare l'incasso della singola scadenza, direttamente in sede di registrazione del documento o dalla Interrogazione Partite. La modifica dello stato di bloccato sulla singola scadenza produce una registrazione sul cronologico degli eventi del documento origine per cui è sempre possibile ricostruire la storia dei blocchi e sblocchi relativi alla partita.
  • Annotazioni di partita: è possibile creare delle annotazioni di partita con riferimento al documento che ha generato l'apertura della partita stessa (fattura o prima nota contabile).L'annotazione di partita può essere gestita nel piede del documento, in interrogazione partite contabili, gestione solleciti, gestione del saldaconto della prima nota contabile ed emissione distinta di incasso e pagamenti. È anche visualizzabile nell'elenco delle annotazioni del documento.Le operazioni manuali di blocco/sblocco pagamenti producono automaticamente una annotazione di partita che riporta il dettaglio dell'operazione effettuata.
  • Annotazioni di scadenza: per ogni scadenza è disponibile un campo di annotazione.L'annotazione di scadenza può essere gestita in fase di registrazione del documento o dalla Interrogazione Partite.

Elaborazioni e Interrogazioni

  • Interrogazione Partite Contabili: tramite l'interrogazione è possibile navigare i documenti relativi al saldo contabile ed extracontabile di un cliente. Dall'Interrogazione delle Partite Contabili Clienti è possibile effettuare la variazione delle scadenze originarie e derivanti da insoluti, compensare e stornare extracontabilmente le scadenze e stampare l'estratto conto del cliente. Qualora il soggetto sia anche un Fornitore è possibile visualizzare assieme alle partite Cliente le partite Fornitore.
  • Scadenzario clienti: stampa che consente di ottenere il riepilogo delle scadenze ordinate per giorno di scadenza. In particolare prevede la stampa dei valori in unità di conto o in valuta, al lordo o al netto delle ritenute di acconto.
  • Interrogazione sintetica situazione scadenze Clienti: visualizzazione sintetica della situazione delle scadenze generate dalle partite contabili dei clienti. La visualizzazione può essere richiesta secondo diversi ordinamenti.
  • Estratto Conto Cliente: è possibile stampare l'estratto conto cliente con visualizzazione sia sintetica sia analitica.L'esposizione sintetica dei movimenti permette di ottenere una visione della storia delle transazioni legate alla partita prescindendo dalle singole scadenze.L'esposizione analitica, invece, permette di visualizzare i movimenti riferiti alle singole scadenze. È possibile richiedere la stampa dell'estratto conto per partita, che espone sempre la partita nella sua interezza, o per scadenza, che consente di estrarre puntualmente solo le scadenze che rientrano nelle selezioni desiderate.È inoltre possibile richiedere la stampa ordinata per agente.

 

Contabilità Analitica con eSolver

Contabilità Analitica con eSolver

Il modulo consente di rilevare in Contabilità Analitica le transazioni che l'Azienda effettua con l'ambiente esterno costituite principalmente dall'acquisto dei fattori produttivi e dalla vendita di prodotti e servizi.

Tali operazioni sono oggetto di rilevazione da parte dell'Azienda mediante l'emissione dei documenti di vendita e la registrazione dei documenti di acquisto, da cui eSOLVER deriva automaticamente le informazioni di Contabilità Analitica. Tutto ciò avviene in modo parallelo e concomitante per mezzo dell'integrazione tra le procedure, consentendo di limitare l'operatività dell'impresa nell'annotare i fatti aziendali e di garantire la quadratura tra quanto rilevato in Contabilità Generale e quanto rilevato in Contabilità Analitica.

Il modulo permette così di generare una base informativa sulla quale l'Azienda, caratterizzata da una modesta complessità produttiva, ha la possibilità di sviluppare un sistema di analisi della gestione che dettagli la natura delle componenti di reddito rilevate attraverso uno specifico Piano delle Voci della Contabilità Analitica.

Il modulo abilita una serie di entità e strumenti, facenti parte della Piattaforma Applicativa SISTEMI (vedete "Modulo Base eSOLVER"), che guidano l’utente nella definizione dei principali elementi che costituiscono la struttura organizzativa dell'Azienda e su cui basare il sistema di contabilità analitica.


Funzioni

  • Piano delle Voci: rappresenta lo strumento attraverso il quale classificare i valori economici rilevati in Contabilità Analitica. Può articolarsi su più livelli, fino a un massimo di 6, può essere comune a più Aziende e prevede una serie di utilità per la duplicazione di Piani delle Voci (anche tra server differenti), copia di un insieme selezionato di voci, ecc.
  • Integrazione con le rilevazioni dei fatti aziendali: è possibile definire lo schema d'integrazione tra le rilevazioni dei fatti aziendali e le rilevazioni di Contabilità Generale e Contabilità Analitica. Consente di ordinare e classificare gli articoli al fine di automatizzare la rilevazione dei fatti aziendali in Contabilità Generale e in Contabilità Analitica.
  • Piattaforma applicativa: informazioni predefinite da SISTEMI (relative al Piano delle Voci, Piano dei Centri) finalizzate a semplificare, velocizzare e guidare la definizione della struttura organizzativa dell'Azienda e sulle quali basare il sistema di Contabilità Analitica.
  • Legame Piano delle Voci e Piano dei Conti: è previsto il legame tra Piano dei Conti e Piano delle Voci a livello di singolo conto (una voce può rilevare le informazioni derivanti da più conti). Una procedura di variazione multipla consente la gestione e la manutenzione di tali legami.
  • Prima nota analitica: documento di imputazione diretta della Contabilità Analitica. È possibile imputare direttamente importi ai centri di analisi. Permette inoltre di imputare i dati del budget attraverso una modalità di caricamento veloce che consente di registrare gli importi su un'unica finestra in cui sono elencate tutte le voci del Piano delle Voci.
  • Criteri di ripartizione: determinano le modalità di ripartizione di un importo, definendo su quali centri tale importo deve essere ripartito e con quale percentuale. Il criterio può essere definito sulla base di una percentuale digitata. È utilizzato nel caricamento dei documenti per ripartire interattivamente il movimento in base a quanto definito sul criterio stesso.
  • Chiusura dei centri: effettuabili con cadenza periodica, permettono di evitare modifiche nell'integrazione analitica di documenti che andrebbero a impattare sulle situazioni di periodi già analizzati. Sono il prerequisito per i ribaltamenti che fanno parte del modulo di "Contabilità Industriale".

Integrazioni

  • Integrazione con i documenti: l’integrazione dei documenti con la Contabilità Analitica (mediante l'indicazione delle voci del Piano delle Voci, dei centri di analisi di destinazione dei costi e ricavi, e delle eventuali commesse di riferimento) è effettuata automaticamente attraverso la definizione dello schema di integrazione e può essere modifica di volta in volta dagli operatori (ove vi sia l'esigenza e in base ai permessi associati all'operatore). L'integrazione del documento in contabilità analitica riguarda anche le spese/sconti di piede documento. È previsto un controllo di integrazione analitica del documento al fine di consente una costante verifica della completezza delle rilevazioni gestionali.
  • Integrazione con elaborazioni rettifiche: le elaborazioni automatiche delle rettifiche di competenza e degli ammortamenti sono integrate con la Contabilità Analitica.

 

Elaborazioni e Interrogazioni

  • Prospetti di Contabilità Analitica: possibilità di definire le caratteristiche informative del prospetto potendo identificare le informazioni da riportare sulle righe e sulle colonne della visualizzazione. È prevista anche la possibilità di stampare le informazioni su supporto cartaceo potendone definire la struttura. I valori riportati sul prospetto possono essere di tipo budget o consuntivo e di natura importo o quantità. Il risultato dell'elaborazione può essere esportato su Excel.
  • Controllo quadratura tra Contabilità Generale e Contabilità Analitica: sono disponibili diversi resoconti di quadratura:

 

  • programma di quadratura: rappresenta l'elaborato principale, i dati includono tutte le registrazioni effettuate in una arco temporale definito e si occupano di comparare la situazione contabile e quella analitica per periodo temporale;
  • prospetti di quadratura: rispetto al programma di quadratura permettono una maggiore elasticità nella creazione dello strumento di controllo;
  • scheda contabile per quadratura con Contabilità Analitica: partendo dal conto contabile che si vuole controllare, i dati vengono presentati per movimento oppure aggregati per riga documento;
  • lista di controllo movimenti per quadratura: permette di controllare la quadratura movimento per movimento.

 

eSolver: le Funzionalità